Mezzogiorno - Soluzioni condivise per affrontare la crisi
Ripristina Riduci a icona
Stampa Stampa

Segnala la notizia Segnala via email

Misura il testo Cambia dim. del testo

| Condividi
 
 
Soluzioni condivise per affrontare la crisi
di Leopoldo Spedaliere

Forse non tutti ricordano una canzone di Ivano Fossati dal titolo “La Crisi”: nel testo l’autore si fa interprete della depressione collettiva di quei mesi di austerità dei consumi imposti in seguito allo shock petrolifero del 1973. Se il cantautore genovese “non usciva di casa perché fuori c’era la crisi” oggi la situazione è completamente diversa sia per le dinamiche attraverso cui si è giunti alla crisi, sia per la vastità delle conseguenze e per le azioni di contrasto e, a dirla con Fossati, questa volta stiamo uscendo di casa e immaginando soluzioni condivise ed efficaci... Leggi Tutto
 
 
Sviluppo e territorio: risorse e opportunità non mancano
di Andrea Geremicca
 
L’identità di un territorio non è data solo dai caratteri del suo sviluppo economico e dai tratti del suo assetto territoriale. Contano altri fattori, altrettanto importanti. Il suo patrimonio ambientale, storico e culturale. Gli orientamenti, le speranze, le attese, i sogni dei suoi abitanti.  I piani, i programmi, i progetti in campo. I livelli della governance  diffusa. La qualità, l’efficienza e il radicamento delle autonomie e dei poteri locali. Per quel poco che mi è dato di capire (ma mi riprometto di saperne di più) la TESS intercetta  e incrocia con grande intelligenza e lucida intuizione tutti questi fattori, evitando di chiudersi dentro gli stretti recinti delle “tradizionali” Agenzie locali di sviluppo... Leggi tutto 
 
 
L’intervista
Alfredo Reichlin: la questione Sud non è solo economica
 
Onorevole Riechlin, sembra che il dibattito sul Mezzogiorno stia ripartendo anche grazie al contributo di studiosi come Nicola Rossi e Gianfranco Viesti che, seppure con posizioni opposte, affrontano la questione delle risorse destinate al Sud e di come siano state investite.
E’ giusto che si guardi agli aspetti economici, ma in questo particolare momento storico è troppo riduttivo parlare soltanto di “soldi” e solo di Sud: in 150 anni di storia unitaria la questione meridionale non è stata risolta anche quando, al momento dell’unità d’Italia, il reddito medio italiano era ben otto volte inferiore a quello attuale!... Leggi tutto  
 
 
in La Costa Vesuviana, II, 3, marzo-aprile 2009