Storia
Ripristina Riduci a icona
Stampa Stampa

Segnala la notizia Segnala via email

Misura il testo Cambia dim. del testo

| Condividi
 

La Fondazione Mezzogiorno Europa è presieduta da Umberto Ranieri.

Il Centro di Iniziativa Mezzogiorno Europa nasce sotto forma di Associazione nel gennaio del 2000, per volontà di Giorgio Napolitano e di Andrea Geremicca.

L’idea dei fondatori era quella di mettere in rete informazioni, idee, competenze, esperienze, programmi e problemi del nuovo Mezzogiorno, impegnato nella sfida europea, in linea con le istanze del cosiddetto “euromeridionalismo”, e cioè di quella parte del pensiero meridionalista e riformista che non concepisce il futuro del Mezzogiorno se non all’interno della costruzione europea.

“Il Centro” - diceva lo Statuto dell’Associazione - “ha lo scopo di stabilire uno scambio costante di conoscenze, di idee e di proposte tra il Parlamento europeo e gli ambienti rappresentativi delle forze sociali e culturali e delle istituzioni locali”.
 
Strumenti operativi del Centro sono stati da sempre i convegni a tema, i seminari di approfondimento, i dibattiti. E poi la rivista: il bimestrale Mezzogiorno Europa, uscito col suo “numero zero” nel gennaio del 2000 e divenuto nell’arco di pochi anni un punto di riferimento importante per politici, docenti universitari, studenti, quadri d’azienda, e più in generale per quanti sono interessati ad un dibattito di alto livello sui problemi del Mezzogiorno, e al tempo stesso ai grandi temi della costruzione europea.

L’Associazione Centro di Iniziativa Mezzogiorno Europa ha operato fino al luglio 2006, promuovendo momenti di discussione “alta” per contenuti e per prestigio e competenza dei partecipanti.
 
Il 3 luglio 2006, attraverso un insolito iter di trasformazione, il Centro, da Associazione, è divenuto Fondazione.

La scelta di un iter così peculiare è stata motivata dalla precisa volontà dei soci fondatori di mantenere pressoché inalterate le finalità della neonata Fondazione, pur ampliandone la portata e, ovviamente, gli strumenti; ma soprattutto riconfermando le persone che ne fanno parte a vario titolo, e la continuità ideale con il “padre fondatore”, l’attuale Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

La Fondazione Mezzogiorno Europa è più che mai attiva, soprattutto sul fronte della formazione.

La prima Scuola d’Inverno, tenutasi dal 15 al 17 dicembre 2006 all’Hotel San Germano di Agnano, ha riscosso un grande successo in termini di partecipazione e di consenso, e sono state numerosissime le richieste di adesione a tutte le scuole che da allora si sono succedute. A testimonianza della validità ed attualità dell’intuizione che Giorgio Napolitano e  Andrea Geremicca ebbero alla fine degli anni ’90.
 
 

Incontro con il Presidente della Repubblica nella nuova sede di Mezzogiorno Europa

L'intervento del Presidente Napolitano
Occorre una forte capacità di autocritica nel Mezzogiorno

Leggi tutto...



L'introduzione di Andrea Geremicca
Una nuova sede per lavorare insieme   Leggi tutto...

Parte I

Parte II