La politica dopo i partiti
Ripristina Riduci a icona
Stampa Stampa

Segnala la notizia Segnala via email

Misura il testo Cambia dim. del testo

| Condividi
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
I partiti, per lungo tempo protagonisti incontrastati della politica italiana, sembrano oggi approdati allo stadio terminale di una lunga crisi, mentre nuovi soggetti conquistano prepotentemente la scena pubblica: "tecnici", leadership personalistiche, movimenti populisti e antipolitici.
Si tratta di una tendenza irreversibile? E' questo il futuro della politica italiana? E se s, potr sopravvivere in essa la democrazia come oggi la intendiamo? O, se i partiti hanno qualche chance di sopravvivenza, quali saranno le possibili nuove forme che essi assumeranno?
Un dibattito che ha soprattutto l'obiettivo di rompere il "muro" dei luoghi comuni e delle eredit stancamente trascinate da un passato vicino ma ormai nei fatti lontanissimo, e di cominciare a ragionare senza preconcetti su un futuro della politica che gi in corso, e che unisce forse come mai prima scenari nazionali, locali e globali. 
 
 
 
MERCOLEDI' 16 MAGGIO 2012 - ORE 17.30

Istituto Italiano di Scienze Umane
Palazzo Cavalcanti
Via Toledo, 348 - Napoli
 
Mauro Calise Ernesto Galli della Loggia Umberto Ranieri
 
Coordinamento
Titti Marrone