Focus | Le nuove povertà | 2010 Anno europeo della lotta alla povertà e all'esclusione sociale
Ripristina Riduci a icona
Stampa Stampa

Segnala la notizia Segnala via email

Misura il testo Cambia dim. del testo

| Condividi
 
 
 
MEZZOGIORNO EUROPA, X, n. 5, settembre/ottobre 2009
 
Combattere l’esclusione sociale. L'ANNO EUROPEO DELLA LOTTA ALLA POVERTÀ di
Gianni Pittella
 
| IL WELFARE UNA QUESTIONE DI CULTURA Conversazione con l’Assessore Alfonsina De Felice di Ottavia Beneduce
 
 | Superare la carenza di strumenti relazionali. PANE, ROSE E BYTE... CONTRO LA POVERTÀ  DI SENSO di Michele Mezza... Scarica gli articoli
 
 

In evidenza           
 
SOTTO L'ALTO PATRONATO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA   
 
VERSO IL 2010
Anno europeo per la lotta alla povertà e all'esclusione sociale
 
FORUM DELLA SOCIETÀ CIVILE
 
Napoli 27-28 Novembre 2009
Castel Nuovo (Maschio Angioino) | Piazza Municipio
 

Venerdì 27 novembre 2009

Saluti istituzionali
Giulio Riccio Assessore alle politiche sociali, Comune di Napoli
Luigi D'Antuono Autorità di Gestione FSE, Regione Campania
Lucio Battistotti Direttore della Rappresentanza in Italia della Commissione europea
Moderatore Lucio Battistotti Direttore della Rappresentanza in Italia della Commissione europea

Keynote speakers
Antonio Bassolino Presidente della Regione Campania Mara Carfagna Ministro per le Pari Opportunità Ludo Horemans Presidente European Anti Poverty Network Rosa Russo Iervolino Sindaco di Napoli Rita Levi Montalcini Premio Nobel e senatrice a vita Gianni Pittella Vice Presidente Parlamento europeo Crescenzio Sepe Arcivescovo di Napoli Guy Standing Università di Bath e co-Presidente Basic Income Earth Network Antonio Tajani Vice Presidente della Commissione europea
 
SESSIONI DI APPROFONDIMENTO
Sessione A | Verso una nuova agenda sociale europea 2010-2020
Sessione B | Cittadinanza, diritti sociali e inclusione attiva
Sessione C | Immigrazione e integrazione
Sessione D | Povertà e globalizzazione
 
Sabato 28 novembre 2009
Relazioni dei rapporti delle sessioni parallele
Tavola rotonda  | Proposte in vista dell'anno europeo della lotta alla povertà... Leggi tutto
 

 
 
L’Unione europea è una delle regioni più ricche al mondo. Tuttavia, il 17% degli europei dispone ancora di risorse limitate e non riesce a soddisfare le proprie necessità primarie.
 
La povertà è spesso presente nei paesi in via di sviluppo in cui la malnutrizione, la fame e la mancanza d’acqua potabile rappresentano la grande sfida per la sopravvivenza quotidiana. La povertà e
 
l’emarginazione sociale sono presenti anche in Europa. La povertà e l’esclusione di un individuo contribuiscono alla povertà della società intera. Di conseguenza, la forza dell’Europa risiede nel potenziale dei singoli individui.
 
Non vi sono soluzioni miracolose per sconfiggere la povertà e l’esclusione sociale. Eppure una cosa è certa: non possiamo sconfiggerle senza il vostro aiuto. Il 2010 è l’anno europeo della lotta contro la povertà e l’esclusione sociale, un’occasione per rinnovare l’impegno verso la solidarietà, la giustizia e l’inclusione sociale.
Uno dei valori su cui si fonda l’Unione europea è proprio la solidarietà, un valore particolarmente importante in questo momento di crisi. “Unione” significa affrontare la crisi economica insieme, nella solidarietà, dando sicurezza all’individuo e alla collettività.
 
Ecco alcuni degli impegni da rispettare insieme:
  • Incoraggiare il coinvolgimento e l’impegno politico di tutta la società nella lotta alla povertà e all’esclusione sociale a livello europeo e locale, nel settore pubblico come in quello privato
  • Coinvolgere i cittadini europei nella lotta contro la povertà e l’esclusione social
  • Dare visibilità ai problemi e alle necessità delle persone che vivono nella povertà e nell’esclusione sociale 
  • Collaborare con la società civile e le organizzazioni non governative che lottano contro la povertà e l’esclusione sociale 
  • Eliminare i luoghi comuni e i clichè che riguardano la povertà e l’esclusione sociale 
  • Promuovere una società che favorisca una buona qualità della vita, il benessere sociale e le pari opportunità 
  • Sostenere la solidarietà tra generazioni e assicurare uno sviluppo sostenibile
 

 
LA POVERTA' ALIMENTARE IN ITALIA. PRIMA INDAGINE QUANTITATIVA E QUALITATIVA
Presentata a Roma la ricerca a cura della Fondazione per la Sussidiarietà e basata sui dati ricavati dagli oltre 8.000 enti assistiti dalla Rete Banco Alimentare.
 
 
La povertà, che colpisce oggi in Italia 3 milioni di persone, ha come origine principale la solitudine, l’allentamento di quei legami familiari, di quella rete di amicizie, di quell’appartenenza a comunità locali, circoli, movimenti, parrocchie, realtà sociali di qualunque credo, in una parola, di quell’intreccio di legami personali che hanno fatto e fanno il nostro tessuto sociale e la nostra welfare society, caratteristica più profonda del nostro Paese.  Tutto quello che distrugge questo sistema naturale e storico diventa fattore di ineguaglianza...  
 
 
Contro lo spreco, contro la fame...
 
 

 
MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
GIORGIO NAPOLITANO
Si stanno estendendo in misura preoccupante le fasce di disagio e le aree di bisogno anche rispetto a beni considerati primari o di sussistenza... Leggi tutto
 
 
DICHIARAZIONE DI GIANNI PITTELLA VICEPRESIDENTE DEL PARLAMENTO EUROPEO
Il Mezzogiorno non galleggia più sul disagio sociale e la povertà ma vi sta sprofondando... Leggi tutto
 
 
NUOVI POVERI VECCHIO WELFARE di Ivano Russo
Mantenere vivo il dibattito sulla povertà dovrebbe rappresentare, per chi ha la fortuna di godere di strumenti o funzioni per farlo, un imperativo morale... Leggi tutto
La Repubblica Napoli 09 Ottobre 2009
 

 
Convegno Povertà e nuovi bisogni: una riflessione sul disagio sociale a Napoli e nella sua area metropolitana 
 
Convegno Povertà e nuovi bisogni: una riflessione sul disagio sociale a Napoli e nella sua area metropolitana 
 
 
 
   
 

 
Convegno | Povertà e nuovi bisogni: una riflessione sul disagio sociale a Napoli e nella sua area metropolitana | Napoli 11 settembre 2009 | Fondazione Mezzogiorno Europa | Fondazione Italianieuropei | In collaborazione con Istituto Italiano per gli Studi Filosofici... Leggi tutto