Riunione di insediamento della Fondazione Mezzogiorno Europa a ROMA
Ripristina Riduci a icona
Stampa Stampa

Segnala la notizia Segnala via email

Misura il testo Cambia dim. del testo

| Condividi
 
 
“La questione meridionale è una questione nazionale, quindi istituzionale ed europea”
 
 
La Fondazione Mezzogiorno Europa ha deciso di rafforzare la propria presenza e le proprie attività su Roma
 
 
Da tempo già impegnati nel Network delle Fondazioni e delle Associazioni - Intergruppo Parlamentare per la Sussidiarietà e nel Coordinamento Nazionale delle associazioni e degli enti di ricerca sul Mezzogiorno, ci pare utile produrre un ulteriore sforzo affinchè il profilo innovatore e riformista di un nuovo meridionalismo legato alle prospettive dell'integrazione europea, possa vivere con ancora maggior forza nel dibattito politico e culturale nazionale.
 

Con un gruppo di amici e di personalità impegnate su tali tematiche, abbiamo deciso di tenere a Roma un primo momento di confronto sugli aspetti organizzativi della nostra presenza e sulle attività che, alla ripresa dopo la pausa estiva, potrebbe essere utile mettere in campo.
 
 
 
Venerdi 17 luglio - h. 11.00 - Rappresentanza in Italia Commissione Europea - Via IV Novembre 149 - Roma
 

 “La questione meridionale è una questione nazionale, quindi istituzionale ed europea”.
 
Con queste parole il Presidente della Fondazione Mezzogiorno Europa, Andrea Geremicca, ha introdotto la riunione di insediamento a Roma della Fondazione, diretta da Ivano Russo e coordinata a Roma da Alberto Gambescia.
 
La presenza della Fondazione a Roma si esplicherà prevalentemente attraverso l’organizzazione di iniziative finalizzate ad evidenziare i nuovi caratteri della questione meridionale.
 
Tra le iniziative previste a breve, si terrà a Roma il 22 settembre prossimo la presentazione del libro di Biagio De Giovanni “A Destra Tutta”, a cui prenderanno parte Massimo D’Alema e Giulio Tremonti.
 
La struttura romana della Fondazione Mezzogiorno Europa manterrà il suo carattere trasversale di interlocutore con istituzioni culturali e sociali, tra cui principalmente la Fondazione Fare Futuro (promossa dal Presidente Gianfranco Fini), Italianieuropei, Astrid, ANCI Ideali ed altre fondazioni.
 
All’incontro, presso la sede della Commissione Europea a Roma, hanno preso parte oltre ai promotori, Piervirgilio Dastoli, Direttore della Rappresentanza in Italia della Commissione europea, Gianni Pittella, Vicepresidente del Parlamento Europeo, Antonello Biagini, Prorettore dell’Università La Sapienza, Fiammetta Calvosa, Prorettore dell’Università Cattolica LUMSA, Clara Albani, direttrice dell’ufficio italiano del Parlamento europeo, Prof. Alessandro Campi, Dir. Scientifico Fondazione Fare Futuro, Mario Ciampi, Dir. Rivista Fare Futuro, On. Roberto Rao.