Memoria e Progetto. Un convegno per ricordare i quarant'anni dell'Istituto di Cibernetica del CNR, fondato da Eduardo R.Caianiello, pensando a un "Progetto Mezzogiorno": la scienza per lo sviluppo del Sud
Ripristina Riduci a icona
Stampa Stampa

Segnala la notizia Segnala via email

Misura il testo Cambia dim. del testo

| Condividi
 
Istituto di Cibernetica "Eduardo Caianiello" del CNR - Accademia dei XL - Centro per la Riforma dello Stato - Fondazione Italianieuropei - Fondazione Mezzogiorno Europa - Istituto Italiano per gli Studi Filosofici
 
 
 
 
 
Napoli 10 e 11 marzo 2009
Istituto Italiano per gli Studi Filosofici
Palazzo Serra di Cassano - Via Monte di Dio 14
 
 
 
 
PROGRAMMA


Prima giornata - 10 marzo 2009
I quarantanni dell'Istituto di Cibernetica fondato da Eduardo Caianiello

9.45       Introduzione all'incontro, Settimo Termini, direttore Istituto di Cibernetica

10.00     Saluto di Luciano Maiani, Presidente del CNR

10.30     Il "Laboratorio" di Cibernetica e la mia vita
Enric Trillas, European Centre for Soft Computing, - Mieres Asturias, già Presidente del CSIC, Spagna

11.15    Pausa

11.30     Esempi dell'Istituto di Cibernetica come incubatore di novità. Brevi interventi di Antonio Barone, Aldo de Luca, Antonio Restivo, Luigi  Ricciardi
Pausa

14.30      Intervento di Gerardo Bianco, Presidente ANIMI

15.00      Intervento di Carlo Sbordone ricordando Renato Caccioppoli

15.30      Altri esempi dell'Istituto di Cibernetica come "incubatore" di novità. Brevi interventi di Ernesto Burattini, Stefano Levialdi, Antonio Massarotti, Leone Montagnini, Guglielmo Tamburrini

16.30      Tavola rotonda sul ruolo della ricerca scientifica per lo sviluppo del Paese. Con Lucio  Bianco,  Cristiano Castelfranchi, Rino Falcone, Lino Polito, Settimo Termini, coordina Pietro Greco

18.00      Lettura testo Il Timoniere di Bruno Arpaia
(Un dialogo immaginario tra Eduardo Caianiello e Norbert Wiener)
 
Seconda giornata -  11 marzo 2009
Progetto Mezzogiorno: la scienza per lo sviluppo del Sud

9.45        Introduzione di Pietro Greco, in cui si illustra l'obiettivo della giornata e si pongono le domande di fondo a cui si cercherà di rispondere.

10.15      Pietro Nastasi, Lezioni da un'esperienza di fine Ottocento: il Circolo Matematico di Palermo

10.45      Lucio Bianco, Il ruolo delle scuole di ingegneria nel Mezzogiorno dall'unità d'Italia ad oggi 
                                                                       *
11.15     Pausa

11.30    Tavola rotonda su Dialogo per un nuovo meridionalismo in cui si mette in evidenza la necessità politica di elaborare un nuovo pensiero meridionalista e una nuova politica meridionalista, perchè solo a partire da una cono scenza reale dei problemi di oggi del meridione che si può intessere un un nuovo discorso unitario che dialoghi con, l'Europa.
Con Alfredo Reichlin, Adriano Giannola, Andrea Geremicca, coordina Enrico Pugliese

13.00     Riflessione sui temi della mattinata di Gian Tommaso Scarascia Mugnozza Presidente dell'Accademia dei 40

Pausa

14.30     Daniela Palma Profezie keynesiane e rivoluzioni tecnologiche
 
15.00    Gianni Paoloni, Intervento straordinario, infrastrutture e ricerca scientifica: si può imparare dalla Storia?

15.30     Tavola Rotonda sul tema Contro le due italie in cui si ponga in evidenza la necessità di elaborare un nuovo modello di sviluppo per l'intero paese; come la crisi oggi riguardi sia il Nord sia il Sud; che il federalismo non può essere immaginato come separatezza e non possa prevedere un percorso di sviluppo indipendente tra Nord e Sud. Con Silvio de Majo, Sergio Ferrari, Ugo Leone, Settimo Termini, Walter Tocci, coordina Pietro Greco.
 
18.00    Conclusioni sul tema della giornata e sviluppi per il futuro di Alfredo Reichlin.